Stai attualmente utilizzando la modalità accessibilità su un dispositivo desktop. Disabilita la modalità accessibilità.

Volo Roma Tel Aviv

Trova voli diretti da Roma per Tel Aviv

Cerca i voli più economici per Tel Aviv

Scopri i nostri voli e viaggia dall’Italia verso gli Tel Aviv

{{result.subTitle}} - Visualizza come mappa {{filteredResult.length}} destinazioni con un budget di {{result.subTitle}} - Visualizza come mappa 1 destinazioni con un budget di }

{{result.subTitle}} - Visualizza come mappa {{filteredResult.length}} destinazioni con un budget di

  • = In questo periodo alcuni voli sono con scalo

{{result.subTitle}} - Visualizza come mappa 1 destinazioni con un budget di

nov
dic
gen

Informazioni aeroportuali prima di partire da Roma per Tel Aviv

Qualche suggerimento utile per il tuo viaggio a Tel Aviv

  • Come si arriva all'aeroporto di Roma?

    Vi sono molti modi per raggiungere l’aeroporto di Roma Fiumicino dal centro della città. Il mezzo più veloce è il Leonardo Express, un treno diretto che copre la tratta tra la stazione centrale di Roma Termini e l’aeroporto. Il treno parte ogni 30 minuti e il prezzo del biglietto è di circa 11 euro. Un’altra opzione è il treno della linea Sabina-Fiumicino (FR1) dalle stazioni di Trastevere, Ostiense e Tiburtina. I treni partono ogni 15 minuti oppure ogni 30 minuti nei giorni festivi. I biglietti possono essere acquistati presso le apposite rivendite oppure online.

    Inoltre è possibile utilizzare il bus navetta Terravision, che copre il tragitto tra la stazione centrale di Roma Termini e l’aeroporto. Scopri tutti i servizi autobus e i rispettivi orari sulla pagina web ufficiale dell’aeroporto di Roma Fiumicino.

  • Come raggiungere il centro di Tel Aviv dall'aeroporto Ben Gurion

    Per raggiungere il centro di Tel Aviv in treno, prendere il servizio gratuito di navetta interna dal Terminale 1 al Terminale 3; gli autobus hanno corse ogni 15 minuti. I treni partono ogni mezz'ora (o ogni ora nelle ore di punta, dalle 9:30 alle 18:00) dal terminale 3 dell'aeroporto Ben Gurion e raggiungono quattro stazioni di Tel Aviv – HaHagna, HaShalom, Savidor Center e Università. Il viaggio dura circa 15 minuti – si noti che le stazioni ferroviarie si trovano in zone periferiche, quindi potrebbe essere necessario prendere un taxi o un autobus per raggiungere le destinazioni del centro città. I treni non sono operativi durante lo Shabbat (tra venerdì pomeriggio e sabato sera).

     

    In alternativa, si può prendere l'autobus. Il servizio di navetta numero 5 parte dalle uscite 21 e 23 del Terminale 3 diretto ad Airport City; cambiare ad Airport City per la linea di autobus 500 diretti in città. Vi ricordiamo che gli autobus non sono operativi durante lo Shabbat (tra venerdì pomeriggio e sabato sera).

Informazioni utili

Da sapere prima di un viaggio a Tel Aviv


Valuta

Shekel


Tensione

220V


Durata del volo

4 ore (circa)

Buone ragioni per andare a Tel Aviv

La Città Bianca – Tel Aviv ospita più di 4.000 edifici Bauhaus, la maggiore concentrazione al mondo. Lo stile architettonico è riconoscibile per il suo design semplice e funzionale e per gli esterni dipinti di bianco. Il Centro Bauhaus ospita mostre e organizza tour nella Città Bianca in lingua ebraica, inglese, russa, tedesca, francese e italiana.

Jaffa - Una volta una città separata a sud di Tel Aviv, questo antico porto è stato inglobato nello sprawl urbano. Qui troverete antichi e affollati suk, che di giorno si riempiono di bric-à-brac colorati, di notte si trasformano in un labirinto di ristoranti dall'illuminazione fiabesca e di birrerie artigianali ben fornite.

Se vi trovate in zona, fate una visita all'Ilana Goor Museum, che ospita una collezione di oltre 500 opere di artisti come Diego Giacometti, Olga Wolniak, Henry Moore e Joseph Albers.

Yad Vashem – il Museo dell'Olocausto di Israele, che si trova nella periferia di Gerusalemme, ma solo a un'ora d'auto dall'aeroporto Ben Gurion, merita una visita. I suoi memoriali scultorei sono esposti in un enorme complesso a cielo aperto progettato da Moshe Safdie - questa è un'esperienza bellissima che fa riflettere.

Cose da fare a Tel Aviv

Pinat-Hai –Tel Aviv ha una cultura a misura di famiglia, e qui le famiglie si sentiranno benvenute quasi dappertutto; ma per trascorrere una giornata particolarmente piacevole, non mancate di visitare lo Yarkon Park, con i suoi orti botanici pubblici e lo zoo.

The Tayelet – In inglese, la Promenade: questa passeggiata sulla spiaggia è frequentata principalmente da chi fa esercizio fisico e desidera mettersi in mostra. La spiaggia, lunga 14 km, è il luogo ideale per fare jogging, surf, pattinaggio e andare in bicicletta, mentre ristoranti, caffè e gelaterie soddisfano una clientela più tradizionale.

Kabbalah Centre – Trascorrete un po' di tempo al Kabbalah Centre dove, oltre a meditare, avrete modo di osservare personaggi famosi. Demi Moore, Madonna e Ashton Kutcher sono alcune delle celebrità che hanno frequentato questo centro.

Dove fare shopping a Tel Aviv

Un tempo soprannominato gli Champs-Élysées di Tel Aviv, il viale shabby-chic di Dizengoff Street è un centro nevralgico della cultura e del commercio dei caffè-bar. La sua omonima fontana funge da punto di riferimento per i visitatori alla ricerca del mercatino dell'antiquariato di Piazza Dizengoff, del famoso cocktail bar Spicehaus (al civico 117) o di sobri ristorantini, che sono altrettanto popolari tra i locali.

Andate a Nachlat Binyamin di martedì o venerdì per una puntata all'Arts and Crafts Fair – gli artisti, allineati lungo la strada pedonale, vendono creazioni artigianali, mentre gli artisti di strada offrono intrattenimento. Vita notturna a Tel Aviv Romano – è facile che questo locale di Tel Aviv passi inosservato Una porta anonima nasconde una serie di bar e ristoranti che si sviluppano attorno a un cortile.

A Romano, i DJ mettono dischi in vinile e lo chef Eyal Shani crea deliziosi piatti da condividere. Rothschild Boulevard – Questo iconico viale alberato costeggiato da lucide palazzine per uffici, chioschi che vendono caffè ghiacciato e case Bauhaus dipinte di bianco, è uno dei luoghi di ritrovo preferito dai locali.

HaBima, il teatro nazionale israeliano, e il locale di musica dal vivo Herzl 16 soddisfano qualsiasi esigenza culturale. Florentin – Il quartiere meridionale, tappezzato di graffiti, è il centro di controcultura della città, dove i giovani creativi vivono, lavorano e frequentano le numerose gallerie d'arte, le boutique indie e i bar notturni, come il bar messicano Mezcal. Nel vicino mercato Levinsky, nell'aria aleggia un inebriante profumo di spezie.

Dove mangiare a Tel Aviv

Miznon – Lo street food è una parte importante dell'esperienza israeliana, ma lo chef Eyal Shani fa largo uso di hummus e di falafel nel suo ristorante "fast-food gourmet", Miznon. Il suo segreto? Servire tute le pietanze, dalla bistecca alla ratatouille, nella pitta, con salsa e tahini. Il suo caratteristico cavolfiore arrostito a fuoco lento è una leggenda tra i locali.

Falafel Hakosem – Oltre al falafel, nel menu c'è molto altro, ma non rinunciate ad assaggiare la specialità della casa con il suo ripieno alle noci croccante e soffice, e capirete perché tutti lo consigliano – il falafel e le melanzane fritte sono assolutamente da provare.

Hai trovato il tuo volo?

Scopri tutte le destinazioni di Norwegian!

Per poter visualizzare questo sito occorre abilitare i cookies!

Stai attualmente utilizzando la modalità accessibilità su un dispositivo desktop.

Stai attualmente utilizzando la versione desktop su un dispositivo mobile.