Stai attualmente utilizzando la modalità accessibilità su un dispositivo desktop. Disabilita la modalità accessibilità.

Regolamento UE 261/2004


In caso di imprevisti, assistiamo i passeggeri in conformità al reg. CE 261/2004, una serie di norme seguite da tutte le compagnie aeree europee.

Volo in ritardo

Il passeggero beneficia dei diritti elencati nella sezione “Diritto all’assistenza”, in caso di ritardo di:

  1. 2 ore o più, per i voli di non più di 1500 km; oppure
  2. 3 ore o più, per i voli all’interno della regione europea di oltre 1500 km e per tutti gli altri voli compresi tra 1500 e 3500 km; oppure
  3. 4 ore o piu per i voli non elencati nelle sezioni (a) o (b) qui sopra. 

A seconda dell’entità del ritardo, il passeggero può beneficiare dei diritti elencati nelle sezioni “Diritto al cambio prenotazione o al rimborso”. A seconda dell’entità e del motivo del ritardo, il passeggero può beneficiare dei diritti elencati nelle sezioni “Diritto alla compensazione” e “Diritto al cambio prenotazione o al rimborso”.

Volo cancellato

In caso di cancellazione del volo, il passeggero beneficia dei diritti elencati ai punti 1, 2 e 3 della sezione “I diritti del passeggero”. Il passeggero non ha diritto al risarcimento se il motivo della cancellazione è dovuto a circostanze straordinarie come elencato sotto "Diritto alla compensazione", o se:

• sia stato informato della cancellazione del volo almeno 2 settimane prima dell'orario di partenza previsto; oppure
• sia stato informato della cancellazione del volo nel periodo compreso tra 2 settimane e 7 giorni prima dell'orario di partenza previsto e gli sia stato offerto di partire con un volo alternativo, con partenza non più di 2 ore prima dell'orario di partenza previsto, e di raggiungere la destinazione finale meno di 4 ore dopo l'orario di arrivo previsto; oppure
• sia stato informato della cancellazione del volo meno di 7 giorni prima dell'orario di partenza previsto e gli sia stato offerto di partire con un volo alternativo, con partenza non più di 1 ora prima dell'orario di partenza previsto, e di raggiungere la destinazione finale meno di 2 ore dopo l'orario di arrivo previsto.

Imbarco negato

Se un passeggero rinuncia volontariamente al proprio posto a sedere in caso di overbooking, beneficia dei diritti elencati nella sezione “Diritto al cambio di prenotazione e al rimborso”, oltre a una compensazione da concordare con Norwegian.

In assenza di un numero sufficiente di volontari, un passeggero a cui sia negato l’imbarco contro la sua volontà beneficia dei diritti delineati nei punti 1, 2 e 3 della sezione “I diritti del passeggero”.

Al passeggero non verranno riconosciuti tali diritti se vi sono ragionevoli motivi per negare l'imbarco, quali motivi di salute, sicurezza o documenti di viaggio non conformi.

Upgrade e downgrade

Se al passeggero viene assegnata una classe inferiore a quella per cui ha acquistato il biglietto, egli verrà rimborsato, entro 7 giorni, in base alle seguenti percentuali:

• 30% del prezzo del biglietto per tutti i voli di non più di 1500 km;
• 50% del prezzo del biglietto per tutti i voli intracomunitari di più di 1500 km, ad eccezione dei voli tra il territorio europeo degli Stati membri e i dipartimenti francesi d'oltre mare, e dei voli compresi tra 1500 e 3500 km;
• 75% del prezzo del biglietto per tutti i voli che non rientrano nelle circostanze summenzionate, compresi i voli tra il territorio europeo degli Stati membri e i dipartimenti francesi d'oltremare.

I diritti del passeggero

Diritto all’assistenza

Se a un passeggero viene negato l’imbarco contro la sua volontà, o se il suo volo viene cancellato o subisce un ritardo significativo (come specificato in precedenza), ottiene il diritto a:

• Buoni pasto e bevande commisurati al tempo di attesa, a condizione che non ritardino ulteriormente la partenza del volo,
• Due telefonate, o messaggi telex o fax o e-mail,
• sistemazione nei casi in cui sia necessario un soggiorno di una o più notti,
• trasferimenti tra l’aeroporto e la struttura alberghiera.

Diritto al cambio prenotazione o al rimborso

Se a un passeggero viene negato l’imbarco o se il suo volo è stato cancellato o subisce un ritardo di almeno 5 ore, provvederemo a garantirgli un volo alternativo per la sua destinazione finale senza costi aggiuntivi. Gli sarà inoltre permesso di posticipare la data del viaggio verso la sua destinazione finale a condizione che vi siano posti a sedere disponibili.

Se il passeggero non desidera più effettuare il viaggio, egli ha diritto a un rimborso entro 7 giorni dell'importo complessivo del biglietto non utilizzato, e per la parte o le parti del viaggio non effettuate, e per la parte o le parti già effettuate se il volo non è più attinente in nessun modo all'itinerario originale.

Diritto alla compensazione

Il passeggero non ha diritto alla compensazione se il ritardo o la cancellazione sono dovuti a circostanze straordinarie che non avrebbero potuto essere evitate neanche se fossero state adottate tutte le ragionevoli misure. Ciò può includere, a titolo esemplificativo, condizioni meteorologiche, scioperi e altri conflitti lavorativi, controllo del traffico aereo, malattia imprevista dell’equipaggio e altre circostanze impreviste che rappresentino un rischio di sicurezza fuori dal nostro controllo.

Se a un passeggero viene negato l’imbarco contro la sua volontà, o se il suo volo viene cancellato o subisce un ritardo di 3 ore o più per cause di forza maggiore, ha diritto alle seguenti compensazioni:

a) 250 Euro per i voli di non più di 1.500 km; oppure
b) 400 Euro per i voli all’interno della regione europea di oltre 1.500 km e per tutti gli altri voli compresi tra 1.500 e 3.500 km; oppure
c) 600 Euro per i voli non elencati nelle sezioni (a) o (b) qui sopra.

Le compensazioni sopra quantificate subiranno una riduzione del 50% qualora siamo in grado di offrire al passeggero un volo alternativo il cui orario di arrivo previsto non superi l’orario di arrivo previsto del volo prenotato:

a) di 2 ore per i voli di non più di 1.500 km; oppure
b) di 3 ore per i voli all’interno della regione europea di oltre 1.500 km e per tutti gli altri voli compresi tra 1.500 e 3.500 km; oppure
c) 4 ore per i voli non elencati nelle sezioni (a) o (b) qui sopra.

Fare una richiesta di rimborso

Se si sostengono dei costi tra quelli sopra indicati, conservare le ricevute dettagliate originali. È possibile richiedere un rimborso ragionevole delle spese sostenute e una compensazione attraverso il nostro sito web, www.norwegian.com.

Per i recapiti dell’organismo nazionale di esecuzione competente nel proprio paese, visitare il sito 

Per risolvere eventuali reclami, è possibile servirsi della Piattaforma per la soluzione online delle controversie.

Per poter visualizzare questo sito occorre abilitare i cookies!

Stai attualmente utilizzando la modalità accessibilità su un dispositivo desktop.

Stai attualmente utilizzando la versione desktop su un dispositivo mobile.